👨🏻‍🍳 Cibo e cucina

La Pizza a New York: va davvero mangiata?




Sulla pizza, si sa, sono molto esigente (e non potrebbe essere altrimenti, viste le mie origini) ma per tutti gli Italiani o Napoletani integralisti, mettiamo subito in chiaro una cosa: la pizza a New York è buona e va mangiata.

Si, proprio così. Avete capito bene.

Sappiate che sul cibo Italiano all’estero ho un mucchio di pregiudizi, ma la pizza in America è una cosa che va assolutamente provata: d’altronde l’immaginario collettivo su New York e le serie TV ci suggeriscono che è così. Se siete Italiani tenete a mente solo una cosa: niente paragoni. Capiamoci bene, non sto dicendo che è la pizza Americana non è buona, anzi è FAVOLOSA. Il punto è che la pizza Newyorkese e quella Italiana sono due concetti diametralmente opposti ma ugualmente deliziosi.

Anche le tartarughe ninja ne andavano pazze

La pizza a New york: dove

Il mio primo approccio è stato piuttosto timido:  l’ho mangiata nei dintorni del World Trade Center (non ricordo precisamente dove) ma ispirato dal posto e dalla pepperoni pizza 🍕 esposta al bancone, me ne sono fatto subito scaldare un pezzo e l’ho addentata. Non ho voluto azzardare, sono andato sul classico. Cosa c’è più Americano della pepperoni pizza?

Devo dire che sono rimasto sbalordito: impasto degno di nota, un mucchio di formaggio e salame piccante al punto giusto. Era proprio quello di cui avevamo bisogno dopo la lunghissima camminata del mattino. Entusiasmato da questa esperienza ho deciso di spingermi oltre, qualche giorno dopo, e per la precisione a Williamsburg, da Anna Maria Pizza & Pasta.

Anche questo è stato un posto scovato grazie al mio senso di ragno unito alla fame e a dispetto del nome, Annamaria è tutt’altro che Italiana. La pizza qui mi è piaciuta talmente tanto che mi sono sentito in dovere di condividere con voi questa dritta e di segnalarvi il posto. A Williamsburg ci sono davvero così tante cose da mangiare e in previsione di ciò mi sono limitato ad una sola slice attorno alle 11 del mattino, pertanto vi consiglio di fare lo stesso.Il locale visto da fuori, sembra un postaccio e dentro si presenta più o meno così (questi posti sono i miei preferiti, damerini tenetevi alla larga grazie):


Mentre la pizza ha questa faccia qui e direi che non c’è bisogno di altre parole.

Salame, funghi, salsiccia, formaggio e origano per un tripudio di sapori

Bene, ora sapete anche dove andare a mangiare la pizza a New York, ma di sicuro ci sono tanti altri posti validi e inesplorati. Il mio consiglio è: evitate le catene e  fatevi guidare dal vostro palato e dal vostro sesto senso! Enjoy!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *