dove mangiare a bologna
In primo piano,  Intro,  👨🏻‍🍳 Cibo e cucina

Dove mangiare a Bologna




Non sono in pochi ad avermi chiesto dove mangiare a Bologna, così dopo innumerevoli messaggi vocali su Whatsapp, Facebook e lunghissime chiacchierate fatte con amici (avendo finalmente aperto il blog) ho deciso di condensare tutto in una pratica guida, questa volta dopo che la mia amica Ester (ciao Ester! 🤗) mi ha chiesto qualche dritta a riguardo.

Se quindi anche voi vi state chiedendo dove mangiare a Bologna, partiamo da un presupposto: mangiare male in questa splendida città è difficile, quindi a meno che non siate davvero sfortunati, non dovreste aver problemi.

Tuttavia, quando si parla di cibo è normale avere delle preferenze o dei posti che ci stanno particolarmente a cuore. Ecco tutto quello che dovete sapere a riguardo.

🍝 Pasta fresca a pranzo

Se volete mangiare dell’ottima pasta fresca a Bologna avete una tappa obbligata: Pasta Fresca Naldi, in Via Del Pratello.

La signora Valeria è un’istituzione e fidatevi, non ve ne pentirete.

Sebbene sarà difficile sbagliare (qualsiasi cosa ordiniate) io ho delle preferenze ben precise, sapientemente e accuratamente scelte dopo anni di assaggi e pranzi in questo fantastico posto. Quindi andiamo al sodo:

Cosa ordinare?

1. Tortellini al pasticcio
2. Tortelloni di zucca al ragù
3. Pasta al limone e prosciutto crudo
4. Tortellini in brodo

Come ordinare?

Vi consiglio di provare almeno tre piatti ogni due persone. Uno a testa e un altro da dividere. Andarsene dalla signora Valeria e figlia avendo provato solo una cosa, è praticamente un reato.

I posti dentro sono pochi e il locale è molto piccolo, ma niente paura: difronte c’è il “Barazzo”, un bar alla mano dove potete portarvi in tutta tranquillità al tavolino il vostro ordine e consumarlo davanti ad un bel bicchiere di vino.

Quando ordinare?

Il posto è sempre affollato e alle 14.30 chiude, se prima non ha già finito i piatti. Quindi il mio consiglio è quello di ordinare non più tardi delle 12.30. Stiamo pur sempre parlando di pasta fatta a mano, quindi mettete in conto un 15-20 minuti tra la preparazione e gli ordini delle persone prima di voi.

⚠ Tenete bene a mente che questo fantastico posticino è aperto solo a pranzo, ad eccezione del venerdì e del sabato (che chiude alle 23.00).

🍝 Pasta fresca a cena

Di sera invece, c’è qualche alternativa in più e in particolare, credo che la lasagna dell’Osteria Dell’Orsa (non sempre è disponibile) sia insuperabile, sebbene il resto dei piatti siano buoni ma non abbastanza da mandarmi fuori di testa.

Analogamente, per un bel piatto di tagliatelle al ragù, mi sento di consigliarvi Trattoria Belle Arti (Osteria Lucana). Quelle tagliatelle le ho personalmente elette le migliori di Bologna.

🍽 La cena, fatta per bene

Se tuttavia dovessi scegliere un posto dove cenare, allora vi direi sicuramente Buca Manzoni. La prenotazione è consigliata (vi conviene chiamare ad ora di pranzo in modo da fissare per la cena) e anche qui, ho la mia lista di cose da ordinare necessariamente. Vi consiglio quindi di partire con antipasto tipico a base di salumi (quello con mortadella e coppa di testa 😋), friggione, spuma di mortadella, i tortellini alla Otello magari in combo con una bella lasagna come primo e infine una cotoletta alla bolognese come secondo.




🍽 La cena al volo

Se invece siete di quelli che amano mangiare un boccone al volo o qualcosa di veloce, allora non vi resta che andare alla Tua Piadina in via Borgonuovo. Ci sono altri due posti a Bologna con lo stesso nome e lo stesso menu, ma sebbene siano buoni, la Tua Piadina in via Borgonuovo vince su tutti. Ovviamente qui il mio consiglio è quello di andare su qualcosa di classico tipo una piada squacquerone e mortadella (ma ammetto su questo di essere di parte, visto che non sono un amante nè del prosciutto crudo nè della rucola). In ogni caso, vi consiglio di scegliere tra i vari impasti a disposizione quello chiamato: Riccione o Bertinoro (si, in quest’ordine di preferenza).

🍽 La cena da fuori di testa

Un posto che merita particolarmente attenzione a Bologna, è a mio avviso i Matti della Polenta. Qui, avete l’obbligo morale di assaggiare praticamente TUTTO e quindi:

– Polenta alla spina con il friggione
– Polenta alla spina con squacquerone e ragù di salsiccia
– Polenta fritta con gorgonzola (o squacquerone)
– Tigelle al pesto modenese
– Crescentine col crudo
– Polenta con la nutella

Evitate la piadina, non mi fa impazzire, ci sono altri posti dove mangiarla. Mi raccomando, risparmiate le calorie e la pancia per tutto quello che vi ho esposto sopra!

😈 Cibo peccaminoso

Vi avverto: andare a pranzo o a cena in questo posto, vi procurerà automaticamente un biglietto di sola andata per l’inferno. Sto parlando dell’apocalisse delle papille gustative, l’apoteosi del dolce, l’armageddon del vostro pancreas. Picchi glicemici alti quanto l’Everest. Tenetevi forte, questa non è roba per tutti.

C’è un posto a Bologna che è la porta diretta che da sulle viscere del girone dei golosi. Si chiama Osteria Broccaindosso e all’apparenza è una trattoria come tutte le altre. Anzi vi dirò, i piatti tipici preferisco mangiarli altrove, ma i dolci 🍰 dono il vero punto forte di questo posto. In particolare è possibile prenotare per andare a mangiare SOLO ed ESCLUSIVAMENTE dolci, o dopopranzo optare per la modalità buffet degli stessi.

La modica cifra di 15€ vi sembrerà irrisoria, in confronto a tutta la diversità e la quantità di zuccheri che dovrete mangiare. Aspettatevi TORTE INTERE, di diverso tipo, CIOTOLE GIGANTESCHE DI MASCARPONE, PIATTI DI BIGNE’ ALLA CREMA da mangiare come se fossero noccioline di un aperitivo. Questo posto è qualcosa di indescrivibile e l’unica cosa che vi fermerà, sarà lo sfinimento o la morte per diabete fulminante.

Tappa obbligata, da affrontare a stomaco vuoto e magari limitandosi con gli ordini dei primi o secondi.

🍹 L’aperitivo

Personalmente quello che preferisco è alle Mercanzie. I cocktail non sono davvero niente male e il cibo soprattutto è fresco e di buona qualità, non quelle cose stantie che propinano agli studenti lungo via Zamboni. Un’alternativa valida e un po’ più chic (se avete voglia di un bel tagliare accompagnato da un buon vino) è Zerocinquantino anche se da quando ha cambiato l’impasto delle Tigelle, ha perso un po’ di qualità.

Se invece volete solo bere qualcosa (senza stuzzicare) ci sono tanti altri posti, ma ancora qui il mio consiglio è quello di evitare via Zamboni ma bere al Pratello o al Mercato Delle Erbe, magari uno spritz 😎.

🥙 L’alternativa etnica

Anche qui c’è un solo nome e un solo posto, sempre in via del Pratello e vi sto parlando del Kebab di Babilonia. L’ideale dopo una sbronza o se volete provare qualcosa di atipico.

🍦 Mangiate il gelato, è un ordine!

Come ho già spiegato altrove, Bologna è il regno del gelato ed è un argomento così delicato e di valore, che ho deciso di dedicargli un post a parte.

In conclusione

Ci sono tantissimi altri posti dove mangiare a Bologna, che non vi ho elencato e che vale assolutamente la pena considerare. Probabilmente lo farò in futuro, ma intanto penso che questa guida raccolga in maniera sensata tutte le tappe “mangerecce” che a mio avviso sono d’obbligo per conoscere questa splendida città e la sua immensa, inestimabile tradizione culinaria.

Nel frattempo, godetevi la mappa (con qualche ristorante bonus) fateci sapere quali di questi posti avete provato e soprattutto, che ne pensate!

✌ Cheers.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *